Domenica 20 Ottobre 2019                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / In Primo Piano

Alla scoperta dell’economia circolare: gli studenti che hanno partecipato al progetto We have a D.R.E.A.M. festeggiano la giornata mondiale dell’ambiente visitando l’impianto biometano di Foligno

La visita guidata si inserisce nell’ambito dell’iniziativa “Impianti aperti”, iscritta al Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019 dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo sostenibile (ASVIS)
05/06/2019


Oggi, 5 giugno 2019, abbiamo festeggiato la Giornata Mondiale dell’Ambiente, accompagnando le classi 4°A, 4°B e 4°C dell’Istituto Comprensivo G. Galilei di Sant’Eraclio alla scoperta dell’Economia Circolare.

Per celebrare tale ricorrenza, l’impianto biometano, realizzato a Foligno da Asja Ambiente Italia, ha infatti aperto le porte a circa 70 studenti. 

I giovani visitatori guidati, oltre che dai propri insegnanti, dagli operatori e dai tecnici di Asja Ambiente Italia, dal team di comunicazione di Valle Umbra Servizi e dal nostro personale di FELCOS Umbria, hanno potuto osservare da vicino il processo che permette al rifiuto organico, che loro stessi contribuiscono a raccogliere attraverso la raccolta differenziata, di trasformarsi in materia ed energia nuove.

Avendo aderito al progetto di educazione ambientale “We have a DREAM - Divento Responsabile E mi Attivo nella Mia scuola”, promosso da Valle Umbra Servizi SpA e coordinato da FELCOS Umbria, i ragazzi conoscevano già il tema della raccolta differenziata e la responsabilità di ognuno di noi nel farla correttamente.

Durante il percorso è stato mostrato in che modo la frazione organica umida viene valorizzata per produrre energia rinnovabile, il biometano, e fertilizzante naturale, il compost.

Le visite guidate sono state organizzate nell’ambito dell’iniziativa “Impianti aperti”, iscritta al Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019 e promossa da FISE – Assoambiente (Associazione delle imprese di igiene urbana, riciclo, recupero e smaltimento di rifiuti urbani e speciali ed attività di bonifica), in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente.

«Valle Umbra Servizi– spiega il presidente Lamberto Dolci – è orgogliosa della collaborazione instaurata con i territori, con Asja e con le autorità regionali che ha permesso la realizzazione di un impianto come quello del biometano che è al vertice dei percorsi di economia circolare. Continueremo con i cittadini e con Asja un dialogo fattivo che permetta un’azione di controllo dell’attività e un miglioramento continuo della qualità. L’ambiente va rispettato sotto ogni punto di vista: una corretta raccolta differenziata è fondamentale per poter proseguire su un percorso che abbiamo avviato e che dovrà portare nel 2020 a rispettare la percentuale di raccolta differenziata del 72,3% fissata dalla Regione”.

Quello di Foligno è un impianto all’avanguardia tecnologica di cui siamo molto orgogliosi, ma ancor di più siamo felici di poter contribuire, grazie ad esso, all’educazione ambientale dei ragazzi del territorio e non solo – è il commento del presidente di Asja Agostino Re Rebaudengo–. Oltre a questa prima giornata di visite guidate ne organizzeremo altre, dedicate sia alle scuole sia ai privati cittadini. Fatto salvo il rispetto delle opportune necessità operative, le porte dell’impianto rimarranno aperte per tutti”.

La sostenibilità ambientale rappresenta uno dei pilastri delle attività di educazione e sensibilizzazione alla cittadinanza che – in linea con gli obiettivi che l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite pone a livello globale – FELCOS Umbria realizza con lo scopo di formare giovani cittadini e cittadine con conoscenze, capacità, valori e atteggiamenti che favoriscano la costruzione di modelli di sviluppo sostenibili– commenta il presidente di FELCOS Umbria Francesco De Rebotti. Il progetto We have a D.R.E.A.M.già dal nome evoca la sfida ambiziosa che Valle Umbra Servizi e FELCOS si sono poste: generare un sistema autonomo in grado di auto gestirsi e mantenersi, che sia sostenibile e replicabile nel tempo, e che veda i giovani protagonisti attivi delle scelte della società di cui sono parte. Fondamentale in questo senso è l’alleanza tra i vari attori del territorio – conclude il Presidente – solo con un impegno comune e sinergico è possibile rendere il nostro territorio davvero sostenibile”.

Asja Ambiente Italia proseguirà a celebrare questa giornata in compagnia di altri studenti con una visita all’impianto eolico di Baglio Nasco in provincia di Trapani e partecipando alla serata conclusiva del Festival CinemAmbiente di Torino, manifestazione di cinema ambientale in Italia, tra le maggiori e importanti a livello internazionale. Asja, sponsor storico del Festival, consegnerà un premio al miglior documentario internazionale in concorso.


[TORNA INDIETRO]