Giovedì 21 Febbraio 2019                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / In Primo Piano

Apre a Foligno una bottega del mondo

06/05/2014


Sabato 10 Maggio, in occasione della Giornata mondiale del commercio equo e solidale, in  Piazza della Repubblica a Foligno dalle ore 16, la cooperativa Monimbò festeggerà con i cittadini l’apertura della sua terza bottega in Umbria, dopo quelle di Perugia e Terni.

 

“Si tratta di un risultato – spiega il Presidente di Monimbò, Michele Stella – frutto di un lungo periodo di valutazioni e relazioni con il territorio, svolto anche grazie alla preziosa collaborazione con FELCOS Umbria, che ringraziamo”.

“Abbiamo deciso – prosegue Stella - di rafforzare e rendere sempre più efficace la presenza dell'economia solidale sul territorio della nostra regione ed è per questo che apriremo una nuova Bottega del Mondo a Foligno. Per la terza volta abbiamo deciso di investire nei centri storici, in una delle più belle piazze dell'Umbria, luogo di aggregazione e partecipazione, spazio delle relazioni umane e della comunità solidale in cui intendiamo promuovere una filosofia di acquisto consapevole e responsabile”.

“Crediamo che sia soprattutto attraverso il contatto diretto con le persone nelle Botteghe del Mondo che si possano far conoscere i valori che stanno alla base del commercio equo e dell'economia solidale in generale: il rispetto della dignità e del lavoro di tutte le persone, la promozione dei diritti umani, il rispetto per l'ambiente e l'agricoltura biologica, l'autodeterminazione delle donne, un rapporto equilibrato e sostenibile tra i nord e i sud del mondo, la lotta allo sfruttamento umano, animale e delle risorse ambientali, la solidarietà che si concretizza nella giustizia e non nella beneficienza e nell'assistenzialismo, la promozione delle culture e dei popoli, la lotta alle discriminazioni e l'amore per le differenze”.

Uno spazio concreto di solidarietà e partecipazione in cui trovare ed apprezzare i prodotti del sud del mondo - alimentari, artigianato, prodotti editoriali, cosmesi naturale, cartoleria, tessili, moda, bomboniere, bigiotteria ed accessori - ma anche solidale italiano, biologico, artigianato delle cooperative sociali, economia carceraria e prodotti delle terre confiscate alla mafia.

“Ora ci auguriamo – conclude Stella – che i cittadini di Foligno possano individuare nella bottega un luogo in cui entrare in contatto con tutte quelle realtà che stanno costruendo l'altro mondo possibile, qui ed ora”.


[TORNA INDIETRO]