Domenica 20 Ottobre 2019                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / In Primo Piano

Campagna CooBEEration: a “Fa’ la cosa giusta! Umbria” il lancio ufficiale dell’Iniziativa internazionale di sensibilizzazione sul valore dell’Apicoltura come Bene Comune

La Regione Umbria, ANCI Umbria e il Comune di Foligno primi sostenitori della Campagna
03/10/2015


Venerdì 2 ottobre, nell’ambito della fiera “Fa’ la cosa giusta! Umbria” , ha avuto ufficialmente inizio la Campagna CooBEEration, iniziativa internazionale di sensibilizzazione e informazione sul valore dell’ Apicoltura come Bene Comune, promossa da FELCOS Umbria e APIMED (Federazione degli Apicoltori del Mediterraneo).

I primi ad aderire alla Campagna, che si inserisce nel quadro delle attività del progetto Mediterranean CooBEEration, finanziato dall’Unione Europea, e a fare da apripista al suo lungo viaggio, sono la Regione Umbria, ANCI Umbria e il Comune di Foligno, a testimonianza della sensibilità del territorio sulle tematiche di salvaguardia ambientale. “Sposiamo questa Campagna con entusiasmo”, ha dichiarato Fernanda Cecchini, Assessore alle Politiche agricole e agroalimentari della Regione Umbria , “a conferma dell nostro impegno a favore dell’apicoltura come elemento fondamentale per lo sviluppo economico del nostro territorio e per il suo ruolo strategico nella tutela della biodiversità e della sicurezza alimentare”.

Anche l’ANCI Umbria aderisce alla Campagna con convinzione, e si impegna a valorizzare l’Apicoltura come Bene Comune, esortando tutti i comuni italiani ad aderire alla Campagna: “I Comuni umbri, cuore verde dell’Italia, diano per primi l’esempio, diventando Comuni Bee-Friendly e dimostrando la propria sensibilità per le tematiche di salvaguardia ambientale”, ha aggiunto Paolo Maurizio Talanti, Presidente della Consulta “Ambiente e Energia” di ANCI Umbria. Primo comune Bee-Friendly è proprio il Comune di Foligno, da anni già attivo e sensibile al ruolo strategico dell’apicoltura nel territorio : “Siamo particolarmente orgogliosi di essere il primo comune italiano aderire ufficialmente alla Campagna CooBEEration”, ha dichiarato Giovanni Patriarchi, Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Foligno .“Del resto, prosegue l’Assessore, “il Comune di Foligno e FELCOS Umbria collaborano da anni sulle tematiche di valorizzazione dell’apicoltura”.

Tre le finalità concrete della Campagna CooBEEration: - favorire la presa di coscienza sul ruolo delle api e dell’apicoltura per la salvaguardia della biodiversità e della sicurezza alimentare, e come opportunità di sviluppo economico sostenibile del territorio; - rafforzare l’impegno dei governi e delle istituzioni nazionali ed internazionali e favorire un progressivo cambiamento verso una maggiore considerazione dell’apicoltura nelle politiche di settore e di gestione del territorio, al fine di elaborare leggi e regolamenti per la difesa e valorizzazione delle api e dell’apicoltura come Bene Comune; - costruire un’alleanza globale tra gli attori interessati a cooperare nella difesa dell'ape e dell’apicoltura riconoscendone il valore come patrimonio comune : agricoltori ed apicoltori, attori sociali, istituzioni locali ed internazionali, soggetti economici, università, centri di ricerca, scuole e cittadinanza.

Per raggiungere tali obiettivi, tutti possono fare la loro parte: in prima linea ci sono proprio gli apicoltori, a cui si chiede un’alleanza forte, si stimola l’aggiornamento su tecniche di produzione eco-sostenibili e l’utilizzo di prodotti non nocivi per la salute delle api, ma anche di portare gli alveari nelle zone di degrado ambientale per favorire la ripopolazione floristica.

Agli agricoltori viene chiesto di privilegiare forme di agricoltura sostenibile, di ridurre l’uso di pesticidi e di accogliere l’apicoltura nelle proprie terre, per la stessa qualità delle coltivazioni. Ai territori , Regioni, Comuni, Province, viene chiesto di ripensarsi “Bee-friedly”, sostenendo lo sviluppo delle attività apistiche, pianificando delle aree di verde pubblico nettarifero o adottando un prato facendolo diventare un punto informativo della Campagna. I cittadini, possono salvaguardare le api privilegiando un’alimentazione a basso impatto ecologico o seminando sul balcone piante aromatiche amiche delle api; le scuole, educando gli alunni a rispettare l’ambiente, coinvolgendoli nella coltivazione di piante bee-friendly e istituendo una “giornata dell’ape”, invitando a scuola un apicoltore della zona. Infine la chiamata è per le associazioni di diversa natura, culturale e ambientale, affinché abbraccino la Campagna a sostegno dell’Apicoltura come Bene Comune diventando, a loro volta, centri di informazione e divulgazione verso i propri associati.

La Campagna invita quindi tutti a partecipare facendosi portatori di una “buona idea” per promuovere l’Apicoltura come Bene Comune Globale. Per aderire alla Campagna: www.coobeerationcampaign.org.


[TORNA INDIETRO]

Condividi su Facebook