Giovedì 29 Ottobre 2020                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / Notizie FELCOS

CIOCCOLATINI PER IL FUTURO

Il modello dell’Economia solidale, inclusiva e sostenibile guadagna terreno a Tiquipaya e Sacaba (Bolivia) grazie alla cooperazione umbra
20/02/2020






Sono le 8:30 del mattino e, come ogni mattina, Marlen Sánchez, un'insegnante speciale, si prepara a fare lezione presso il suo laboratorio di cioccolato.

Marlen ha avuto molte opportunità durante la sua vita a Tiquiyapa, una città nella regione centrale della Bolivia, ma come molte donne ha dovuto anche affrontare importanti sfide economiche e sociali.

Ecco perché è motivata a fornire ai suoi studenti la migliore istruzione possibile e prepararli ad affrontare il futuro.

I laboratori iniziarono nel 2017 per insegnare matematica e lingua ai giovani tra i 15 e i 22 anni e sono diventati un'iniziativa sostenibile che facilita l'apprendimento reciproco e aiuta a ridurre le disuguaglianze.

 

Una giornata tipo in laboratorio

Le attività del seminario di solito iniziano al mattino, quando gli studenti arrivano all'unità didattica Jesús Maestro. 

Oggi Estela Soles festeggia il suo compleanno e prepara deliziosi bastoncini al cioccolato con quinoa soffiata. 

In genere, esce con la sua amica Esther durante la ricreazione e li vendono insieme. 

Oggi, sebbene sia un segreto, dice che quelli in più saranno usati per addolcire e celebrare il suo sedicesimo compleanno.

Un altro studente, José Antonio Núñez, prepara dei bastoncini di ananas. A differenza dei suoi compagni di classe, José porta i cioccolatini nella nuova bancarella che hanno acquisito.

José ha 22 anni e ha partecipato ai laboratori sin dall'inizio. 

Grazie ai suoi sforzi per continuare a studiare, oggi è orgoglioso di lavorare ogni pomeriggio in una pasticceria di Tiquipaya.  

Lavora lì da alcuni mesi e ha già imparato a fare gli impasti, anche se il suo compito principale è quello di distribuire gli ordini.

"Con i soldi che ho guadagnato dalla vendita di cioccolatini ho comprato utensili per continuare a cucinare e imparare", dice.

Axel è un altro esempio di come il laboratorio contribuisca allo scambio di conoscenze e alla crescita professionale e personale.

Sogna di lavorare nel settore dell'aviazione e il laboratorio gli consente di acquisire nuove competenze.

Sebbene sia un membro importante del gruppo, Axel fa parte del laboratorio del cartone, dove vengono prodotte le scatole che servono per la vendita di cioccolatini.

Questo è il primo anno di attività del laboratorio per la produzione delle scatole e, tuttavia, i due gruppi hanno già lavorato insieme per offrire un buon prodotto finale di alto valore sociale.

Quest'anno per la festa della mamma, mentre alcuni hanno prodotto le scatole, altri hanno preparato i cioccolatini.

La promessa di inclusione

Gli studenti che vi abbiamo presentato sono giovani con disabilità intellettive, che stanno beneficiando delle attività del progetto “ECO.COM”- Rafforzamento dell’economia comunitaria, solidale, inclusiva e sostenibile nei comuni di Tiquipaya e Sacaba”,finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), e promosso dal Comune di Foligno, in partenariato con FELCOS Umbria, il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo in Bolivia (UNDP), i Municipi boliviani di Tiquiyapa e Sacaba, ANCI Umbria, Legacoop Umbria, PIN ARCO. 

Gli studenti del centro educativo Jesùs Maestro, guidati dalle loro maestre, stanno cercando di creare un'immagine del marchio e costruire un modello di gestione che renda il laboratorio sostenibile e continui a dare ai giovani una maggiore indipendenza in un’ottica di sviluppo inclusivo ed equo.

"Sono giovani con disabilità, ma ciò non significa che non possano essere indipendenti, ora e in futuro", afferma Marlen, che ricorda come erano i suoi studenti quattro anni fa e ammira i grandi progressi che hanno fatto.

Qualunque sia il loro futuro, le loro conoscenze ed esperienze, il progetto gli permetterà di essere preparati ad affrontarlo.

L’UNIONE FA LA FORZA

Questa iniziativa di cooperazione sta promuovendo un tipo di economia sociale, sostenibile ed inclusiva che dia priorità alla soddisfazione dei bisogni delle persone rispetto al profitto.

Il centro educativo “Jesùs Maestro” è solo una delle 10 realtà produttive che stanno beneficiando del progetto ECO.COM, grazie ad attività volte ad aumentare le loro capacitàproduttive, commerciali e organizzative. Anche i Municipi coinvolti, sia boliviani che umbri, stanno partecipando a seminari e a scambi internazionali per rafforzare le loro conoscenze e competenze nel promuovere questo tipo di economia nei loro territori.

 

Link all' articolo originale 

Foto credits: UNDP Bolivia / Julen Redondo

 


[TORNA INDIETRO]