Giovedì 21 Febbraio 2019                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / In Primo Piano

Con l'Oste Giorgione studenti a confronto per promuovere ricette anti spreco

“Il Riciclettario della tradizione umbra. Le ricette dei giovani contro lo spreco alimentare”: martedì 6 dicembre una giornata d’informazione e degustazione di ricette contro lo spreco
01/12/2016


Una “gara” di cucina tra studenti, nel segno delle ricette della tradizione umbra e della lotta allo spreco alimentare. Martedì 6 dicembre l'Istituto “Casagrande-Cesi” di Terni ospiterà, dalle 12.30, l'evento della campagna “Salva il cibo, ama il mondo”, dal titolo Il Riciclettario della tradizione umbra. Le ricette dei giovani contro lo spreco alimentare, appuntamento previsto nell'ambito del progetto DON'T WASTE OUR FUTURE.

Organizzata da FELCOS Umbria e dall’Istituto ternano, con il patrocinio del Comune di Terni, della Regione Umbria e dell'ANCI Umbria, la giornata di martedì vedrà la partecipazione del popolare Oste di Gambero Rosso Channel Giorgio “Giorgione” Barchiesi, già testimonial della campagna e per l'occasione Giudice d’onore della Giuria che decreterà il vincitore della competizione culinaria.

Nei locali del laboratorio di cucina del “Casagrande-Cesi” gli studenti si sfideranno ai fornelli elaborando piatti tratti dal Riciclettario della tradizione umbra, elaborando due menù che verranno proposti al pubblico al costo di €15, vino e bevande incluse, cifra che andrà interamente a copertura delle spese sostenute dall’Istituto scolastico per l’acquisto dei prodotti (sono previste anche alternative vegetariane).

Non solo cibo, ma anche momenti di informazione e sensibilizzazione contro lo spreco, accompagnati dall’esperienza e dalla simpatia di Giorgione.

Il Riciclettario, infatti, è una delle iniziative della campagna di comunicazione contro lo spreco alimentare “Salva il cibo, ama il mondo”, promossa all’interno del progetto DON'T WASTE OUR FUTURE, ed è stato ideato dagli studenti ternani, che hanno raccolto ricette basate sull’utilizzo di prodotti stagionali, locali e alimenti recuperati o destinati a non essere consumati, con lo scopo di sensibilizzare e diffondere la cultura del non spreco a tutti i livelli, partendo dai gesti che compiamo quotidianamente.

Il Riciclettario delle tradizione umbra, insieme ad altre iniziative realizzate in Umbria all’interno della Campagna di comunicazione “Salva il cibo, ama il mondo”, sono il risultato di un percorso iniziato nel gennaio 2015 che ha coinvolto studenti, insegnanti ed autorità locali di 7 paesi europei.

Scopo della Campagna è la promozione di buone pratiche contro lo spreco alimentare e la diffusione della Carta europea DON’T WASTE OUR FUTURE, impegno congiunto di giovani e autorità locali  presentata ufficialmente al 1° Forum Europeo dei Giovani e degli Enti Locali contro lo spreco alimentare e per il Diritto globale al Cibo, ospitato a Milano l'anno scorso in occasione di Expo 2015.

Il progetto DON’T WASTE OUR FUTURE, finanziato dall’Unione Europea, è promosso da FELCOS Umbria in collaborazione con 10 partner di 7 paesi europei, e coinvolge circa 40 scuole europee, 160 insegnanti e 2800 alunni sui contenuti dello spreco alimentare e  il suo rapporto con le tematiche più ampie del Diritto al Cibo, la Sicurezza Alimentare e dello Sviluppo Sostenibile, al fine di rendere i giovani agenti responsabili del cambiamento. Allo stesso tempo il progetto mira a sensibilizzare gli Enti Locali dei territori interessati, sul ruolo che possono svolgere nella formazione dei cittadini e nella promozione di azioni concrete e buone pratiche contro lo spreco alimentare.

In particolare, in Umbria sono stati attivamente coinvolti 8 istituti scolastici superiori (l’Istituto Istruzione Superiore Professionale e Tecnico-Commerciale “A.Casagrande- F.Cesi” di Terni, a Foligno il Liceo Classico“F. Frezzi-Beata Angela”, l’Istituto Istruzione Superiore “Orfini” e l’Associazione CNOS FAP, l’Istituto di Istruzione Superiore “Ciuffelli-Einaudi” di Todi, l’Istituto Istruzione Superiore Polo Tecnico “Franchetti-Salviani” di Città di Castello, l’Istituto Tecnico Tecnologico Statale “Alessandro Volta” di Perugia; l’Istituto d’Istruzione Superiore Artistica Classica Professionale di Orvieto) e 6 Enti Locali (i Comuni di Terni, Perugia, Todi, Orvieto, Città di Castello e Foligno, che è anche tra i partner del progetto).

 


[TORNA INDIETRO]

Condividi su Facebook