Mercoledì 20 Settembre 2017                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / Eventi

Educazione alla Cittadinanza Globale: Sfide e opportunità per le Autorità Locali

Seminario di formazione per gli Enti Locali


Davanti alla crisi economica e sociale che attraversa l’Europa è fondamentale rilanciare con un’azione culturale forte: l’Educazione alla Cittadinanza Globale (ECG) può aiutarci a crescere una nuova generazione di cittadini mondiali. Un corso di formazione per enti locali.

In questa situazione è fondamentale rilanciare un’azione culturale forte per informare cittadini, insegnanti, associazioni e tutti gli attori coinvolti nei processi di sviluppo dei territori, sui pro e i contro della globalizzazione e dell’interdipendenza, il rispetto dei diritti umani, le questioni di educazione globale e la cittadinanza attiva.

L’Educazione alla Cittadinanza Globale (ECG), sviluppandosi nella zona di intersezione tra le politiche educative e quelle dello sviluppo, tratta di questioni trasversali che riguardano contemporaneamente l’istruzione formale e non formale, l’uguaglianza sociale, le politiche giovanili, le relazioni internazionali e, più in generale, le strategie di sviluppo dei territori.

In questo senso l’ECG può avere un impatto trasformativo su tutti i settori dell’amministrazione come motore di sviluppo sociale, culturale, economico e ambientale nell’ottica di crescere una nuova generazione di cittadini mondiali mossi dai valori di solidarietà, uguaglianza, giustizia, inclusione e cooperazione, consapevoli che le loro azioni, individuali e collettive, hanno un impatto globale.

Questa stessa trasversalità dell’ECG mette tuttavia in luce, attualmente, alcune difficoltà:

• la mancanza di politiche locali coerenti con questo approccio;

• la scarsa comunicazione e la quasi totale assenza di coordinamento tra le autorità locali di uno stesso territorio crea sprechi di risorse ed energie;

• le organizzazioni della società civile, in genere coinvolte in un rapporto di finanziamento con le autorità locali, di rado partecipano attivamente alla costruzione di politiche strategiche perché eccessivamente in competizione tra loro a causa della diminuzione delle risorse pubbliche;

• molti attori sono coinvolti in attività di formazione di cittadinanza globale, ma pochi di loro hanno vere e proprie competenze professionali in questo campo.

È urgente costruire e condividere una visione politica e una governance a vari livelli: europeo, nazionale, locale e interno (tra i dipartimenti di uno stesso Ente Locale) per alimentare dibattiti, scambiare buone prassi, sviluppare nuove competenze, coordinare gli sforzi, condividere le risorse, innescare un reale cambiamento nelle politiche e nelle pratiche. Ciò pone una grande responsabilità in capo agli attori pubblici e agli Enti Locali in particolare.

Il Seminario per gli Enti Locali si propone di avvicinare i temi dell’Educazione alla Cittadinanza Globale, in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile; con il documento UNESCO Global Citizenship Education. Topics and Learning Objectives (2015), che vede nell’Educazione alla Cittadinanza Globale una priorità nell’ambito dell’ Education Agenda 2030, chiarendone le basi concettuali e fornendo indicazioni politiche e programmatiche; con il documento adottato, a febbraio 2016, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, che esprime una posizione comune e condivisa sull’Educazione alla Cittadinanza Globale.

L’intento è inoltre di suggerire alcune modalità concrete attraverso cui le Autorità Locali possano contribuire ad una cultura amministrativa ispirata all’ECG.

Obiettivi

• Evidenziare la relazione tra le realtà locali e le sfide globali promuovendo una visione “transcalare” che collega le dimensioni locale, nazionale, continentale, mondiale;

• Avvicinare i partecipanti al concetto di ECG, alle politiche e alle indicazioni europee e internazionali sul tema, all’attuale quadro normativo italiano di riferimento, alle esperienze e alle pratiche avviate a livello locale;

• Indagare quale contributo concreto le Autorità Locali possono dare alla promozione di una cultura amministrativa ispirata all’ECG, anche grazie al lavoro quotidiano di funzionari e decisori politici;

• Rilanciare e rafforzare l’alleanza e la collaborazione tra le Autorità Locali italiane che si occupano o intendono occuparsi di ECG.

Destinatari

I seminari si rivolgono a decisori politici, funzionari, impiegati delle Autorità Locali italiane e personale degli Uffici Scolastici Regionali del MIUR. Particolare attenzione verrà posta ai settori Cooperazione internazionale, Educazione allo sviluppo, Relazioni internazionali, Affari europei, Migrazione, Affari sociali, Istruzione, Politiche giovanili, Politiche ambientali.

Metodologia

Il lavoro prevede un’alternanza tra relazioni, testimonianze e laboratori. Le relazioni consentiranno di ricostruire il quadro teorico e concettuale di riferimento dell’ECG; le testimonianze veicoleranno esperienze e casi di studio a livello italiano; i laboratori approfondiranno le possibili ricadute operative dell’introduzione di un approccio di ECG.

Iscriviti qui  entro il 17 Marzo

Vedi qui il programma completo.

 

FONTE: http://www.globalschools.education


[TORNA INDIETRO]

Condividi su Facebook