Lunedì 22 Aprile 2019                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / In Primo Piano

FELCOS Umbria in Spagna per due incontri sulla cooperazione decentrata

09/04/2014
Massimo Porzi, Direttore di FELCOS Umbria e Antonio Zurita, Direttore del FAMSI, in un momento della conferenza a Siviglia
Massimo Porzi, Direttore di FELCOS Umbria e Antonio Zurita, Direttore del FAMSI, in un momento della conferenza a Siviglia

Il 2 e 3 aprile il Direttore di FELCOS Umbria, Massimo Porzi, ha partecipato a due incontri in Spagna, organizzati a Madrid da CONFOCOS (Confederazione di Fondi di Cooperazione e Solidarietà) e a Siviglia dal FAMSI (Fondo Andaluso di comuni per la solidarietà internazionale) e da IDEAS (Iniziative di Economia Alternativa e Solidale).

A Madrid, il 2 aprile, si è svolto l’incontro La Cooperazione internazionale allo sviluppo a partire dal ruolo dei governi locali, al quale sono stati invitati numerosi attori della cooperazione internazionale allo sviluppo, che aveva l’obiettivo di approfondire il momento attuale della cooperazione decentrata spagnola ed europea - evidenziandone il valore nell’agenda internazionale allo sviluppo - ed analizzare il ruolo dei governi locali. Secondo obiettivo dell’incontro era quello di riflettere e dibattere sugli scenari presenti e futuri ed infine stabilire una roadmap con tutti gli attori per il consolidamento di un nuovo modello di cooperazione decentrata nello scenario attuale.

Massimo Porzi, che è intervenuto alla Tavola Rotonda La cooperazione decentrata locale vista dagli attori nazionali e internazionali. La creazione di alleanze, ha parlato della situazione italiana, del percorso di costruzione della Rete Italiana dei Sistemi Territoriali per la cooperazione, della necessità di dare sempre più spazio agli attori dei territori all’interno della cooperazione decentrata e di costruire l’indispensabile rapporto “empatico”, di comprensione e coinvolgimento reciproco, con la cittadinanza. Infine ha ribadito l’importanza di continuare il percorso di costruzione della Rete Europea dei Fondi e delle Associazioni di enti locali per la cooperazione territoriale.

Il giorno seguente, a Siviglia, il Direttore di FELCOS Umbria ha poi partecipato alla Conferenza/Dialogo Go Local: verso una città sostenibile. Sfide locali per soluzioni globali - organizzata dal FAMSI e da IDEAS nell’ambito del progetto Go Local. Verso una città sostenibile. Il progetto, partendo dalla premessa che le città e i loro abitanti sono autentici nuclei d’innovazione, di creatività e di crescita economica, ha l’obiettivo di incoraggiare le città a seguire la strada della sostenibilità ed aiutare i cittadini ad essere voce attiva dello sviluppo a livello globale e locale.

La conferenza è stata sia uno spazio partecipativo di apprendimento - al quale hanno partecipato numerosi attori della società civile e di economia solidale andalusi ed altre organizzazioni europee, intenzionati a lavorare insieme all’articolazione delle strategie - sia uno spazio dove si sono condivise le esperienze fatte dagli stessi attori in favore dell'eliminazione della povertà, del sostegno all'istruzione, alla parità di genere e alla sostenibilità ambientale.

Riferendosi al crescente peso che le città avranno nel determinare la qualità dello sviluppo, in conseguenza della concentrazione della popolazione mondiale nelle aree urbane, che nel 2030 sarà del 60% e nel 2050 raggiungerà il 70%, Massimo Porzi ha sottolineato che “la battaglia per lo sviluppo sostenibile si vince o si perde nelle città” e che “la cooperazione territoriale può svolgere un importante ruolo sia a livello internazionale che locale, capitalizzando la propria capacità di articolare attori, di costruire alleanze e di connettere la dimensione territoriale con quella globale”.


[TORNA INDIETRO]