Venerdì 24 Novembre 2017                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / In Primo Piano

Formare per educare all'interculturalità

Nelle 12 zone sociali dell’Umbria un percorso formativo per promuovere buone pratiche di inclusione per una cittadinanza globale e attiva
13/11/2017

Iniziano oggi, lunedì 13 novembre, gli incontri del percorso formativo “PASSE-PARTOUT. Pratiche d’inclusione per una cittadinanza globale e attiva". Prima tappa Gubbio.

Realizzato all’interno del progetto FORMARE PER INTEGRARE, promosso dalla Regione Umbria, e rivolto a docenti di Scuola Primaria e Secondaria di I e II grado, il percorso che abbiamo organizzto mira a rafforzare le competenze metodologico-didattiche dei docenti e degli educatori in generale su temi come inclusione degli studenti stranieri, educazione all’interculturalità, sviluppo di competenze di cittadinanza globale, didattica inclusiva.

Durante i 4 incontri, che si realizzeranno nelle città delle 12 zone sociali dell’Umbria, i momenti di formazione teorici si alterneranno ad quelli laboratoriali e sperimentale-investigativi con un approccio metodologico partecipativo di Ricerca-azione.

Ad erogare la formazione saranno esperti di educazione interculturale che operano da circa 20 anni nel campo dell’Intercultura, dell’Educazione alla Cittadinanza globale e della formazione di docenti ed educatori a livello nazionale.

In particolare gli incontri si focalizzeranno su: Le competenze per la Cittadinanza Globale; Le competenze trasversali per una cittadinanza attiva ed inclusiva; Pedagogia interculturale; Casi di studio: Migrazione, Bullismo Cyberbullismo, Sostenibilità, Dialogo interreligioso.

I contenuti del percorso sono stati definiti sulla base dei fabbisogni formativi espressi dai destinatari stessi, rilevati grazie ad un’indagine rivolta ai Dirigenti degli Istituti Scolastici attraverso la somministrazione face to face di un questionario.

Quest’attività, realizzata in collaborazione con ANCI Umbria che è partner insieme a noi del Progetto, ha fornito inoltre una rappresentazione oggettiva dello status dei servizi scolastici rivolti in una prospettiva di miglioramento della qualità degli stessi.

L’obiettivo generale del Progetto FORMARE PER INTEGRARE è infatti quello di migliorare la qualità dei servizi pubblici, rivolti anche ai cittadini dei Paesi terzi, mediante un’azione di riqualificazione delle amministrazioni pubbliche che a diversi livelli e con differenti ruoli partecipano alla realizzazione del sistema umbro di integrazione e di accoglienza.

Accanto alle attività di formazione, rivolte all’area dei servizi amministrativi di front office, dell’istruzione, dei servizi sociali e sanitari e dei servizi giuridici e di sicurezza, il progetto promuove inoltre un servizio gratuito di mediazione culturale a chiamata rivolto agli Enti Pubblici.

Il percorso formativo PASSE-PARTOUT si concluderà con un seminario finale di restituzione dei risultati, in programma per febbraio.

Per maggiori informazioni sul Progetto FORMARE PER INTEGRARE, finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione - (FAMI) 2014-2020 - Obiettivo Specifico: 2. Integrazione / Migrazione legale – Obiettivo Nazionale: Capacity building - lett. j) Governance dei servizi. –Ministero dell’Interno, clicca qui.

 

 

 


[TORNA INDIETRO]

Condividi su Facebook