Venerdì 24 Novembre 2017                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / Notizie FELCOS

I numeri del progetto DON’T WASTE OUR FUTURE, la storia di un’alleanza tra giovani e Autorità Locali

27/04/2017


“Un progetto che ha favorito la creazione di strette alleanze territoriali tra differenti attori della società - settore pubblico e privato, Università e scuole, Associazioni e cittadini - e che ha permesso di agire concretamente sul territorio per promuovere stili di vita sostenibili e modelli di consumo responsabili”.

Con queste parole l’assessore alla cooperazione internazionale del Comune di Foligno e Vice Presidente di FELCOS Umbria, Cristina Grassilli, intervenendo all’evento “Verso un impegno globale per il diritto al cibo e la riduzione dello spreco alimentare”, ultima tappa dell’azione, ha evidenziato il punto di forza del progetto “DON’T WASTE OUR FUTURE!”.

A conclusione del percorso di formazione e sensibilizzazione sulle tematiche dello spreco alimentare e del diritto al cibo, che in più di due anni ha coinvolto oltre 4000 studenti delle scuole primarie e secondarie e 113 rappresentanti di 55 Autorità Locali di 9 territori di 7 paesi europei, il 20 aprile a Bruxelles, presso la sede del Comitato delle Regioni, si è svolto l’evento finale del progetto di educazione allo sviluppo che abbiamo promosso in collaborazione con il Comune di Foligno e altri 9 partner europei.

La partecipazione attiva dei cittadini, in particolare delle giovani generazioni – prosegue l’Assessore – è decisiva per garantire la legittimazione, la credibilità e l’operatività dei sistemi democratici. Il risultato più importante che abbiamo raggiunto, e che va oltre la naturale conclusione del progetto, è quello di aver sensibilizzato e reso i giovani protagonisti del cambiamento, coloro che saranno gli adulti di domani e che hanno nelle loro mani la realizzazione di una società più sostenibile”.

Durante la conferenza sono intervenuti i rappresentanti di diverse istituzioni europee, come l’Europarlamentare Neoklis Sylikiotis e Alfredo Janampa Ramos della Commissione Europea, delle autorità locali europee coinvolte, tra cui, oltre al Comune di Foligno, il Comune di Orvieto, di Agios Athanasions (Cipro), di Glasgow (Scozia) e la Città Metropolitana di Milano, del Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) oltre che rappresentanti del mondo accademico e dell’associazionismo a livello europeo.  

Nel dibattito particolare attenzione è stata posta sul ruolo delle politiche pubbliche per la riduzione dello spreco alimentare, specialmente quelle riguardanti scuole e programmi educativi, e sulla più ampia tematica dei sistemi di alimentazione sostenibili su scala locale.

“É necessario superare le resistenze culturali nei confronti delle attività di educazione allo sviluppo e alla lotta allo spreco alimentare” , ha dichiarato Paolo Maurizio Talanti, Consigliere del Comune di Orvieto. “Le istituzioni ed i funzionari pubblici devono poter essere formati e sensibilizzati per poter individuare in quella che di fatto è un settore fondamentale della politica pubblica di un Paese, un investimento di lungo periodo capace di cambiare le abitudini delle comunità locali, attraverso l’adozione di buone pratiche, e di essere investimento di lungo tempo”.

“L’esperienza di DON’T WASTE OUR FUTURE”, ha proseguito il Consigliere, “è stata un momento utile per favorire un percorso positivo di collaborazione tra istituzioni, scuole e studenti che ci ha dato la possibilità di aprire una discussione pubblica sul ruolo dei comuni nella programmazione, nella cooperazione decentrata e nella promozione di stili di vita positivi che trovano richiami anche nella tradizione umbra ma che hanno bisogno di essere tradotti in nuovi valori.”

Per scaricare le presentazioni dei relatori dell'evento visita il sito www.dontwaste.eu

 


[TORNA INDIETRO]