Lunedì 22 Aprile 2019                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / In Primo Piano

Quarto Forum di Alto Livello sull'Efficacia degli Aiuti - HLF-4

30/11/2011

Dal 29 Novembre al 1° Dicembre 2011, presso il Centro Mostre e Convegni BEXCO, a Busan, in Corea del Sud, si è tenuto il Quarto Forum di Alto Livello sull’Efficacia degli Aiuti. Dal Forum di Busan la Dichiarazione che, per la prima volta, fissa un quadro di accordi sulla cooperazione allo sviluppo che ingloba i donatori tradizionali, la cooperazione Sud-Sud, le Organizzazioni della Società Civile (CSOs), i BRICS cioè gli Stati considerati donatori non tradizionali - Brasile, Russia, Inida, Cina e Sud Africa-, e, in ultimo, i finanziatori privati. Nella sito ufficiale del Forum HLF-4 è possibile scaricare anche il seguente documento: "Il proccesso consultivo sull'Efficacia degli Aiuti a livello locale"

risultato del processo consultivo internazionale guidato da UNDP, che ha permesso di condividire e sistematizzare esperienze di casi concreti che, a livello locale, migliorano l'efficicacia dell'aiuto. I principali momenti del processo consultivo sono stati: Barcellona/Bilbao (Ottobre 2010), Dakar (Febbraio 2011), Medellin (Aprile 2011) e Foligno, Umbria (Giungo 2011). FELCOS Umbria ha partecipato alla realizzazione della tappa consultiva di Giungo 2011 organizzando con ART/UNDP il Forum Internazionale sull’Efficacia degli Aiuti a Livello Locale Territori in rete per lo sviluppo umano. Strumenti e pratiche innovative della cooperazione decentrata.

fonte: http://www.art-initiative.org/index.php?p=mod_news&i=276

Per scaricare il documento "Il proccesso consultivo sull'Efficacia degli Aiuti a livello locale" clicca qui  e per scaricare la Dichiarazione Finale dell'HLF-4 clicca qui

Al Forum hanno participato circa 2000 delegati da tutto il mondo, tra cui Capi di Stato, rappresentanti di Governo, Parlamentari, importanti figure politiche, rappresentanti di organizzazioni internazionali, della società civile e del settore privato. Sono stati esaminati i progressi globali raggiunti rispetto al miglioramento dell’efficacia degli aiuti e inoltre assunti nuovi impegni affinché l’aiuto contribuisca a ridurre la povertà e a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.  

 

Obiettivi del Forum:

I partecipanti:

valuteranno i progressi raggiunti a livello globale riguardo al miglioramento della qualità degli aiuti conformemente agli impegni assunti;

condivideranno le esperienze che hanno dato migliori risultati;

concorderanno il Documento Finale di Busan, un accordo che mira ad accrescere ulteriormente gli sforzi - su scala mondiale e nazionale – per il miglioramento dell’efficacia dell’aiuto quale strumento per la riduzione della povertà e il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.

 

La strada verso Busan:

Il Gruppo di Lavoro sull’Efficacia degli Aiuti (Working Party on Aid Effectiveness) ha attivamente preparato il Forum di Busan. I suoi membri includono rappresentanti di Agenzie di Aiuti Multilaterali e Bilaterali, i paesi partner, rappresentanti della società civile e dei Parlamenti.

I Paesi partner hanno contribuito - attraverso workshop regionali e una consultazione on-line - ad alimentare la discussione e l’azione a livello politico e tecnico per tutto il 2011.

Una prima bozza del “Documento Finale Busan” è stata già elaborata e discussa durante la riunione plenaria del Gruppo di Lavoro sull’Efficacia degli Aiuti, tenutosi in luglio. Il documento verrà discusso e sviluppato ulteriormente e sarà finalizzato al Forum di Busan stesso.

 

Precedenti Forum di Alto Livello:

Cosa significa “Efficacia degli aiuti”:

assicurare il massimo impatto degli aiuti allo sviluppo per migliorare la qualità della vita, sconfiggere la povertà e contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.

All'inizio del 21° secolo è divenuto chiaro che il concetto di “aiuto efficace” non corrisponde con l’ottenere i risultati previsti. Metodi inadeguati e differenze negli approcci dei donatori hanno fatto sì che l’aiuto divenisse sempre meno efficace.

Allora si è resa necessaria un'azione per aumentare l'impatto.

- Roma, febbraio 2003:

i rappresentanti dei donatori e dei paesi in via di sviluppo si sono incontrati a Roma per il Primo Forum di alto livello sull'Armonizzazione.

- Parigi, marzo 2005:

oltre un centinaio di ministri, capi di agenzie e altri alti funzionari si sono incontrati a Parigi, per il Secondo Forum di Alto Livello, e si sono impegnati con la firma della Dichiarazione di Parigi sull'efficacia degli aiuti.

I temi trattati nella dichiarazione di Parigi sono:

Ownership: i Paesi in via di sviluppo stabiliscono le proprie priorità per lo sviluppo, rafforzano le loro istituzioni e guidano il coordinamento degli aiuti.

Allineamento: i donatori allineano i loro aiuti alle priorità del paese in via di sviluppo. Armonizzazione: i donatori si coordinano per evitare duplicazioni, semplificare le procedure e concordare una migliore divisione del lavoro con i paesi partner.

Gestione orientata ai risultati: i Paesi in via di sviluppo e i donatori mantengono la loro attenzione sulla produzione - e misurazione - dei risultati.

Responsabilità reciproca (mutual accountability): i donatori e paesi in via di sviluppo sono ritenuti responsabili per i risultati raggiunti l'uno nei confronti dell'altro, e anche di fronte ai loro parlamenti e pubblico.

- Accra, settembre 2008:

i partner allo sviluppo si sono riuniti per il Terzo Forum di alto livello di Accra - Accra Agenda for Action per aumentare gli sforzi per raggiungere gli obiettivi di Parigi. Ad Accra, i donatori e i governi dei paesi partner hanno riconosciuto che il rafforzamento della ownership nazionale allo sviluppo richiede un dialogo più ampio che comprenda interamente i parlamenti, le autorità locali e le organizzazioni della società civile, così come la cooperazione Sud-Sud e gli aiuti forniti da paesi a medio reddito. Accra Agenda for Action ha dato nuovo impulso ai principi di Parigi.

(Il testo precedente è stato estratto e liberamente tradotto in italiano dal sito ufficiale del Quarto Forum di Alto Livello (http://www.aideffectiveness.org/busanhlf4/). Il sito è realizzato in collaborazione da OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico), il Governo della Repubblica di Corea e UNDP, guidati da un gruppo consultivo di attori-chiave).

 

 

PROCESSO CONSULTIVO SULL’EFFICACIA DEGLI AIUTI A LIVELLO LOCALE

CONTRIBUTO A BUSAN

 

UNDP e l’Iniziativa ART GOLD sono impegnati dal 2010 in un dibattito che intende inquadrare ed ordinare concretamente l’efficacia degli aiuti a livello locale.

Anche FELCOS Umbria e FAMSI hanno attivamente collaborato con ART e fornito il proprio contributo al dibattito, insieme con gli altri soggetti attivi del processo: attori statali, governi locali del Nord e del Sud, società civile, mondo accademico e associazioni.

Primo incontro consultivo:

1) Art UNDP ha avviato il processo con incontri consultivi a Barcellona nell’ottobre 2010, in cui erano presenti attori statali, governi locali del Nord e del Sud, società civile, mondo accademico e associazioni;

2) L’incontro di Dakar, nel febbraio 2011, in cui si è aggiunta anche la voce africana (Senegal) e quindi la realtà del Sud al processo stesso;

3) l’incontro di Medellìn, in Spagna, nell’aprile 2011, in cui sono stati discussi i risultati del processo di Dakar e Barcellona;

4) l’incontro a Foligno, in Umbria, 15-17 giugno 2011 : Forum Internazionale sull’Efficacia degli Aiuti a Livello Locale Territori in rete per lo sviluppo umano. Strumenti e pratiche innovative della cooperazione decentrata, co-organizzato da FELCOS Umbria e ART/UNDP. Al Forum hanno partecipato 160 persone, provenienti da 15 diversi paesi, tra cui: Albania, Austria, Bolivia, Ecuador, El Salvador, Francia, Germania, Indonesia, Italia, Libano, Marocco, Senegal, Siria, Spagna, Sri Lanka. Nel corso delle differenti sessioni di lavoro, oltre 50 relatori hanno dato il proprio contributo alla riflessione. Per ulteriori informazioni si prega di visitare il sito del forum all’indirizzo http://www.forumterritoriinrete.org/.


[TORNA INDIETRO]