Sabato 07 Dicembre 2019                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos
Felcos informa / Notizie / Notizie FELCOS

We have a D.R.E.A.M. : terminata la prima fase, ecco alcuni numeri del progetto che promuove l'impegno dei giovani in difesa dell'ambiente

11/06/2019

Arrivano i primi risultati del progetto pilota di educazione ambientale “We have a D.R.E.A.M. - Divento Responsabile E mi Attivo nella Mia scuola”, promosso da Valle Umbra Servizi SpA e coordinato da FELCOS Umbria, con l'obiettivo di ridurre la frazione indifferenziata aumentando la quantità e qualità di plastica e carta, e sensibilizzando i giovani al senso civico e al rispetto ambientale, rendendoli attori protagonisti delle scelte della società di cui sono parte.

L’adozione di un sistema di raccolta differenziata “classe a classe” negli Istituti Scolastici del territorio, sulla scia del “porta a porta” già in uso presso le utenze domestiche e commerciali, permette di generare un sistema autonomo in grado di auto gestirsi e mantenersi, sostenibile e replicabile nel tempo, e che vede i giovani protagonisti attivi delle scelte della società di cui sono parte.

In questa prima fase il percorso si è concluso in sei delle dieci scuole che hanno aderito al progetto, ovvero:

- a Spoleto nella Scuola primaria “Le corone” e nell'Istituto Alberghiero “G. De Carolis”;

- a Norcia nell'Istituto Comprensivo “De Gasperi”;

Foligno nel Liceo Classico “F. Frezzi”, al Cnos Fap Casa Del Ragazzo – Centro Formazione Professionale e nell'Istituto Comprennsivo “G. Galilei” (località S. Eraclio).

In totale sono circa 215 gli alunni che hanno preso parte alle attività laboratoriali in qualità di rappresentanti del Gruppo dei Responsabili della Raccolta Differenziata, per un numero complessivo di oltre 2.250 studenti coinvolti.

Per l’adeguamento degli spazi scolastici ai fini dell’implementazione del nuovo sistema di raccolta la  Valle Umbra Servizi ha fornito oltre 150 contenitori cartonplast  e 30 contenitori per l’organico.

Numeri che sono destinati ad aumentare a partire da settembre quando le restanti scuole dei Comuni di Bevagna, Trevi, Spello e Foligno attiveranno il nuovo modello di raccolta.

Uno sforzo corale di studenti, personale ATA e docenti che vedrà al termine delle attività circa più di 3.400 giovani impegnati in prima linea per la difesa dell'ambiente.


[TORNA INDIETRO]