Domenica 20 Ottobre 2019                     

Conosci Felcos
Felcos informa
Partecipa a Felcos
Sostieni Felcos

  

Home

Notizie FELCOS

Governance Concertativa e Pianificazione Strategica: prosegue il nostro lavoro a supporto dello sviluppo locale in Algeria

Continua la collaborazione di FELCOS Umbria con il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo - UNDP in Algeria, per la realizzazione del corso di formazione di un pool nazionale di formatori in materia di Governance Concertativa e Pianificazione Strategica.

leggi tutto...

Grazie al progetto ECO.COM finanziati dieci progetti di economia comunitaria nei territori di Sacaba e Tiquipaya (Bolivia)
Il 18 luglio la consegna ufficiale di certificati di approvazione alle associazioni di produttori selezionati

Sono dieci i progetti di economia comunitaria che rafforzeranno lo sviluppo dell’area metropolitana di Cochabamba, terza città della Bolivia, nella quale si trovano i Municipi di Sacaba e Tiquipaya. 

leggi tutto...

Le idee e le riflessioni dei giovani per un territorio sostenibile
Il 12 luglio il Tavolo Regionale del progetto “Giovani Nuovi Narratori”

Si terrà venerdì prossimo, 12 luglio 2019, presso il CSG - Centro Servizi Giovani del Comune di Perugia, il Tavolo Regionale “I giovani umbri per realizzare l’utopia”, nell’ambito del progetto “Giovani Nuovi Narratori e Attori della Cooperazione allo Sviluppo”, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e coordinato da Oxfam Italia, di cui siamo partner insieme ai Comuni di Perugia e Assisi, e una rete di ONG nazionali.

leggi tutto...

Il bilancio del primo anno di ECO.COM, il progetto di cooperazione decentrata in Bolivia a supporto dello sviluppo economico locale

Si conclude domani la prima annualità del progetto “ECO.COM. Rafforzamento dell’economia comunitaria, solidale, inclusiva e sostenibile nei Comuni di Tiquipaya e Sacaba”, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e promosso dal Comune di Foligno, in partenariato, oltre che con FELCOS Umbria, con i Municipi boliviani di Sacaba e Tiquipaya, con il Programma della Nazioni Unite per lo Sviluppo (PNUD) in Bolivia, ANCI Umbria, Legacoop Umbria e PIN ARCO.

leggi tutto...

We have a D.R.E.A.M. : terminata la prima fase, ecco alcuni numeri del progetto che promuove l'impegno dei giovani in difesa dell'ambiente

Arrivano i primi risultati del progetto pilota di educazione ambientale “We have a D.R.E.A.M. - Divento Responsabile E mi Attivo nella Mia scuola”, promosso da Valle Umbra Servizi SpA e coordinato da FELCOS Umbria, con l'obiettivo di ridurre la frazione indifferenziata aumentando la quantità e qualità di plastica e carta, e sensibilizzando i giovani al senso civico e al rispetto ambientale, rendendoli attori protagonisti delle scelte della società di cui sono parte.

leggi tutto...

Per un’economia sostenibile: Manifesto contro la disuguaglianza

Incremento dei beni relazionali e della cooperazione tra le istituzioni del territorio (pubbliche, private, non profit); maggiore integrazione tra università e mondo del lavoro; dinamica retributiva maggiormente correlata a produttività e competenze; corsi di laurea più professionalizzanti.

leggi tutto...

Il Vice Presidente di FELCOS Umbria, Umberto Ernesto Bonetti, presenta l'iniziativa dei Comuni amici delle api alla tavola rotonda 'Comuni per l'ambiente'
La rete dei Comuni virtuosi si estende al mantovano

È davvero il caso di dire "CooBEEration Never Stops"!

leggi tutto...

In Primo Piano

Visita in Umbria del Responsabile della componente “Rafforzamento socio economico - mercato del lavoro” di UNDP Siria
Si estende la collaborazione in essere tra UNDP Siria e FELCOS Umbria

Domenica 13 e lunedì 14 Ottobre abbiamo ricevuto la visita di Hasan Fallaha, Responsabile della componente “Rafforzamento socio economico - mercato del lavoro” del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo -  UNDP Syria.

leggi tutto...

Disuguaglianze, gioventù bloccata
Giovani da 12 città italiane lanciano la campagna People Have the Power con un Manifesto/appello rivolto a Governo e Presidente della Repubblica

L’ascensore sociale in Italia è bloccato e le aspirazioni dei giovani a un futuro più equo appaiono oggi fortemente compromesse. Gli sforzi individuali, la dedizione, il talento sono sempre meno determinanti per il miglioramento delle condizioni di vita rispetto alle condizioni socio-economiche della famiglia d’origine. Condizioni che persistono nel passaggio generazionale a tal punto che i figli delle persone collocate nel 10% più povero della popolazione italiana, sotto il profilo retributivo, ad oggi avrebbero bisogno di 5 generazioni per arrivare a percepire il reddito medio nazionale. Allo stesso tempo, ai due estremi della distribuzione della ricchezza, 1/3 dei figli di genitori più poveri, è destinato a rimanere fermo al piano più basso dell’edificio sociale, mentre il 58% di quelli i cui genitori appartengono al 40% più ricco, manterrebbe una posizione apicale.

leggi tutto...

FELCOS e il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo di nuovo insieme per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità in Siria

Continua l’impegno di FELCOS Umbria e UNDP Siria per rafforzare le capacità del sistema di salute siriano atte a fornire servizi e a dare risposte riabilitative e assistenziali alle persone con disabilità, migliorando le loro condizioni di vita e di salute. 

leggi tutto...

Eventi

XII Seminario nazionale di educazione interculturale

Anche quest’anno, come ormai da 12 anni consecutivi, CVM organizza il suo Seminario di Educazione Interculturale, che si terrà il 7 e l’8 settembre – venerdì e sabato – al liceo “E. Medi” di Senigallia.

leggi tutto...

Notizie dal mondo

Summit ONU sul clima: ecco perché il vertice del 23 settembre a New York è importante
La riunione tra capi di Stato servirà ad assumere impegni concreti per attuare gli Accordi di Parigi: l'invito per tutti è quello di arrivare con un piano preciso, e non solamente con un bel discorso

Per molti siamo entrati nel vivo della settimana più importante per il clima da tre anni a questa parte: il 23 settembre, i leader politici mondiali si riuniscono a New York per il Climate Action Summit, fortemente voluto dal Segretario generale dell'ONU, António Guterres, perché molti Paesi,  Stati Uniti in testa, sono ben lontani dall'onorare gli impegni di riduzione delle emissioni inquinanti presi con gli Accordi di Parigi.

leggi tutto...

Dieci modelli di buone pratiche per un turismo sostenibile
Misurare, ridurre e compensare le proprie emissioni di gas serra. E’ l’obiettivo fissato dal World travel and tourism Council dopo l’adesione all’iniziativa Climate Neutral Now delle Nazioni Unite.

29/8/2018

leggi tutto...

Sviluppo sostenibile. Asvis avverte: “In Ue peggiorano le disuguaglianze”
L’analisi dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile concordati nel 2015 in sede Onu evidenzia alcuni dati in peggioramento. Male gli obiettivi che puntano a ridurre le diseguaglianze e proteggere l’ambiente. Giovannini: “Serve un cambiamento significativo”

ROMA - Sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile concordati nel 2015, l’Ue è fuori traiettoria. Lo dice l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile che nella giornata di oggi ha diffuso una nota in cui si fa il punto sui vari obiettivi. Il quadro che emerge non è del tutto critico, ma sebbene ci siano miglioramenti su alcuni fronti, complessivamente i risultati raggiunti non sembrano soddisfare gli esperti dell’Alleanza. “Gli indicatori elaborati in esclusiva dall’Alleanza - spiega Enrico Giovannini, portavoce Asvis -, segnalano che, nonostante i numerosi miglioramenti, l’Unione europea non è su una traiettoria in grado di centrare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile concordati nel 2015 in sede ONU. Serve un cambiamento significativo in alcuni settori e che le forze politiche si impegnino a inserire l’Agenda 2030 nei loro programmi in vista delle prossime elezioni europee”.   

leggi tutto...


 
               SEGUICI SU












      PROGETTI IN CORSO